Queer news dal mondo

Cecenia: Continuano le denunce di persecuzione delle persone omosessuali, eseguite della polizia cecena e delle stesse famiglie delle vittime. «Sono tutti coinvolti e restano tutti in silenzio», ha spiegato Igor Kochetkov, direttore di Russian LGBT network, a OpenDemocracy. «La campagna di repressione contro le persone LGBT realizza due compiti: consolida la società neotradizionale Cecena e rende la stessa società partecipe dei crimine che il regime compie» ha aggiunto Kochetkov.

USA: Il 14 aprile Pete Buttigieg, sindaco di South Bend, in Indiana, ha ufficializzato la sua candidatura alle elezioni presidenziali americane del 2020. «Il fatto che Cory Booker sia un uomo di colore, che Kamala Harris sia figlia di un’indiana e un giamaicano, che Buttigieg sia gay conta. Questi aspetti delle loro identità significano che loro possono capire i discriminati, come vittime di discriminazione, e che possano capire gli alienati, avendo subito la marginalizzazione» ha scritto Lucas Grindley su The Atlantic.
«Perdonatemi se mi piace l’idea di avere un presidente gay alla Casa Bianca», ha scritto il giornalista.

Francia: due terzi dei francesi sono favorevoli alla procreazione medicalmente assistita (PMA) per le coppie di donne. Lo riporta la società di sondaggi BVA, in un sondaggio pubblicato il 23 aprile. I favorevoli sarebbero in forte aumento rispetto al 2014. La PMA sarà discussa a giugno, con il progetto della nuova legge etica promessa elettorale del presidente Emmanuel Macron. Una coppia di donne francesi non puo al momento avere figli in Francia con la fecondazione in vitro. Molte francesi si rivolgono a istituti in Belgio e Spagna.

Regno Unito: la società Transport for London ha vietato la pubblicità di 11 paesi che prevedono leggi anti LGBT, negli spazi dei trasporti pubblici londinesi. Tra i paesi ‘vietati’ Qatar, Emirati Arabi Uniti, Pakistan, Afghanistan, Iran, Arabia Saudita, Yemen, Nigeria, Somalia, Sudan e Mauritania oltre al sultanato del Brunei, precedentemente escluso. «Il sindaco di Londra è immensamente orgoglioso di fare parte di una città dove ognuno è libero di essere se stesso», ha detto il portavoce del sindaco Sadiq Khan.

Brunei – Il sultano del Brunei Hassanal Bolkiah ha revocato la pena di morte prevista per le persone omosessuali, adulteri e stupratori. Lo ha annunciato in un discorso in cui ha poi precisato che «Il merito della legge apparirà chiaro in seguito». La decisione arriva dopo settimane di campagne internazionali a favore dei diritti delle persone LGBT del Brunei che hanno coinvolto Amnesty International, Human Rights Watch ma anche star come George Clooney ed Elton John.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

GF Maccaferri

...e provare ad andare oltre il solito "che carino"

G-ancho ibérico

Politica e cultura sui binari di Spagna

Sui muri di Milano

Tutta la street art in giro per Milano

The Bottom Up

Approfondimento dall'Italia e dal mondo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: