Piacere, sono Audre Lorde e cambierò la tua vita completamente parte I

audre lorde 1

In contatto con l’erotico, io divento meno incline ad accettare la mancanza di potere, o gli altri stati sostitutivi dell’essere che non mi sono connaturati, come la rassegnazione, la disperazione, l’auto-cancellazione, la depressione, l’odio di sé.
Sì, c’è una gerarchia. C’è una differenza tra dipingere di nero uno steccato e scrivere una poesia, ma solo una differenza di quantità. Per me non c’è alcuna differenza tra scrivere una buona poesia e muovermi nella luce del sole accanto al corpo di una donna che amo.
Questo mi porta all’ultima considerazione sull’erotico. Condividere il potere dei reciproci sentimenti è diverso dall’usare i sentimenti di un’altra come potremmo usare un kleenex. Se prescindiamo dalla nostra esperienza, erotica o altro, invece di condividere usiamo la capacità di sentire delle altre che partecipano all’esperienza con noi. E usare senza il consenso di chi viene usata è un abuso.

Per essere utilizzati, i nostri sentimenti erotici vanno riconosciuti. Il bisogno di condividere un sentimento profondo è un bisogno umano.

In touch with the erotic, I become less willing to accept powerlessness or those other supplied states of being which are not native to me, such as resignation, despair, depression, self-denial. And yes, there is a hierarchy. There is a difference between painting a back fence and writing a poem, but only one of quantity. And there is, for me, no difference between writing a good poem and moving into sunlight against the body of a woman I love.
This brings me to the last consideration of the erotic. To share the power of each other’s feelings is different from using another’s feelings as we would use a Kleenex. When we look the other way from our experience, erotic or otherwise, we use rather than share, we use rather than share the feelings of those who participate in the experience with us. And use without consent of the used is abuse.”

In order to be utilized our erotic feelings must be recognized. The need for sharing deep feelings is a human need”

E’ difficile dire qualcosa di nuovo e interessante su Audre Lorde. Donna che sfugge alle sue stesse identità: professoressa, poetessa, femminista, lesbica. Audre non sfugge alla sua scrittura fluida e calda. Propone la liberazione femminile attraverso il rapporto con l’erotico. Eros e non sesso. Eros e non pornografia. La liberazione presuppone una grande padronanza delle proprie emozioni e credo che abbia a che fare con la ricerca del piacere comune come fine ultimo della società. Lorde dice che per godere di questa reciproca liberazione, il piacere, prima di utilizzare le sensazioni erotiche, queste devono essere riconosciute. Riconoscere.

riconóscere v. tr. [lat. recognōscĕre, comp. di re– e cognōscĕre «conoscere»] (coniug. come conoscere). – 1. Accorgersi e rendersi conto, da qualche segno o indizio, che una persona o cosa si era già conosciuta, che è quella stessa che si era conosciuta precedentemente; o, più semplicem., rendersi conto dell’identità di una persona, di una cosa

Accorgersi dell’identità di qualcuno vuol dire dare dignità alla persona. Significa passare da una fase di ascolto passivo alla dichiarazione di esistenza dell’altro. Evidentemente, condividere un groviglio esplosivo di sentimenti non porta una relazione umana troppo lontano. La conoscenza e la coscienza di sé elevata al quadrato è, probabilmente, l’esperienza più cristallina di trascendenza da sé e dal mondo che un essere umano sia in grado di provare. Probabilmente quanto di più vicino al divino possa mai esistere. Come la poesia, che fa ancora tanta paura agli esseri umani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

GF Maccaferri

...e provare ad andare oltre il solito "che carino"

G-ancho ibérico

Politica e cultura sui binari di Spagna

Sui muri di Milano

Tutta la street art in giro per Milano

The Bottom Up

Approfondimento dall'Italia e dal mondo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: